Come creare la tua Proposta di Valore

Se sei qui è perché hai capito che la tua Proposta di Valore può fare la differenza: perché sei diverso? In cosa porti valore ai tuoi clienti? Sei tu il primo a saltare in mente al tuo potenziale cliente quando deve fare un investimento? Per aiutarti a definire la tua Proposta di Valore ho creato una serie di semplici domande a cui puoi rispondere da solo o che puoi condividere con collaboratori e clienti per capire se il tuo prodotto è davvero “fuori dal mucchio”.

Come trasferisci valore?
Come trasferisci valore tramite i tuoi prodotti o servizi ai tuoi clienti? Ad esempio, come contieni i loro costi? Come riesci a far risparmiare loro del tempo? Oppure ancora, come garantisci uno status in modo che siano appagati psicologicamente?

Che problema risolvi?
Quale problema risolve il tuo prodotto o servizio ai tuoi clienti? Quale problema risolvi solo tu e non i tuoi concorrenti?

Posizionamento
Quale “casella” occupi nella mente dei tuoi potenziali clienti? Quali caselle occupano i tuoi concorrenti nella mente del consumatore? Sei il più veloce, il più simpatico, il più vicino? Loro lo sanno, vero? 😉 Ci sono sovrapposizioni, spazi liberi di cui puoi approfittare?

Leadership
In cosa sei il numero uno? In un determinato campo, o in una determinata area geografica? Qualche esempio: “La più grande esposizione della Lombardia”, “Il miglior filo di ferro del mondo” o “I prezzi più bassi del mercato” (quest’ultimo è una trappola, ci sei cascato? Il prezzo non è mai una Proposta di Valore 😉

Posizionamento relativo
Puoi posizionarti in maniera relativa rispetto ad un brand ben assestato, un’idea già presente nella mente del cliente? “Qualità tedesca, prezzo italiano” o “Buono come l’hamburger americano, ma sotto casa tua”.

C’è davvero bisogno di un altro…?
Lo so, il tuo prodotto è meraviglioso… se davvero c’era bisogno del tuo prodotto sul mercato, racconta a tutti il  perché!

Esperienza
I tuoi clienti vivono un’esperienza talmente unica da non vedere l’ora di raccontarlo ad altri? Da quanto lontano arrivano, o quanto si sbattono, pagano pur di venire da te?

Barriera all’entrata
Cosa fai tu che altri non possono, non riescono o trovano troppo costoso fare?

Prodotto speciale
C’è un prodotto che i tuoi concorrenti non hanno, che è particolare e che solo tu sai produrre o gestire così bene?

Pitturalo di viola
Puoi renderlo diverso e riconoscibile anche solo esteticamente? Delle volte basta un “colore” differente (no, non devi verniciarlo di viola per davvero, devi leggere “La mucca viola” 😉

La cruda verità
Se il tuo prodotto avesse alcune peculiarità non particolarmente appetibili, dichiaralo! “Sappiamo che è brutto, ma voi lo amate perché è pratico”.

Personas, target, microtarget
Pensa ai tuoi clienti tipo, a chi di loro stai parlando? Pensionati pignoli, mamme lavoratrici con la fissa del bio, maratoneti di città… c’è un gruppo specifico che, all’interno di un mercato più ampio, apprezza particolarmente il tuo prodotto? Non parlare a tutti, parla solo a loro e spiega come li aiuti.

 

Vuoi saperne di più? Scarica qui il nostro ebook “Il marketing è diventato un casino”