I tre pilastri aziendali

Se prendiamo qualunque azienda del mondo e ne semplifichiamo al massimo la struttura, scopriamo che un’impresa, alla fine, è fatta di tre sole cose: persone, processi e marketing.

 

Il successo della tua impresa lo faranno sempre le persone

Persone entusiaste, talenti e una cultura del rispetto reciproco sono componenti essenziali del successo.

La cultura del tentare anche se si sbaglia, un ambiente che rinforza la cultura del gruppo e la stima tra gli individui e soprattutto, entusiasmo diffuso, sarà sempre il terreno fertile per la prosperità.

Potremmo anche pensare che le competenze siano fondamentali, ma se trovi le persone giuste, le competenze se le fanno la notte grazie alla loro passione.

Grandi campioni che non condividono obiettivi e spirito di squadra non sono campioni ma solamente lupi solitari all’interno dell’azienda. Se non c’è condivisione, affiatamento e rispetto non si costituisce nessun valore aggiunto.

Il classico “purtroppo ha un pessimo carattere ma è insostituibile,” è il segnale di quel finto campione che, quando se ne va, aiuta gli altri a trovare spazio.

Non investire sulle persone, sul loro benessere e su processi in grado di far crescere tutti come facenti parte di un gruppo che condivide veramente gli stessi obiettivi, sono i più grandi errori che può fare un imprenditore!

 

I processi fanno crescere!

Un buon mix di procedure testate e stabili fa in modo che i processi aziendali siano più forti delle persone. Perché, con tutto l’entusiasmo del mondo, se le persone non sanno cosa fare vanno in casino prima e scappano poi.

Grazie a buoni processi puoi permetterti di inserire anche dei non-campioni, perché ognuno avrà un ruolo e saprà cosa fare.  E il giorno in cui malauguratamente un campione vorrà andarsene avrai comunque un’azienda che funziona.

L’importante è creare una cultura aziendale in grado di rendere tutti in grado di duplicare i risultati dei tuoi campioni che hanno fatto da apripista.

Ciò non significa che i processi devono essere rigidi, anzi: il continuo miglioramento delle proprie performance è di per sé un processo in continuo divenire.

Tieni sempre a mente che la riduzione della complessità e l’eliminazione della burocrazia è parte fondamentale della to do list di un’impresa che vuole cresce sana.

Un equilibrio non facile che comincia ideando l’organigramma aziendale o un manualetto per i neo assunti.

Inizia subito a lavorare al miglioramento dei tuoi processi!

 

Il marketing è tutto il resto 

Ed eccoci arrivati al terzo pilastro, quello al quale è demandato il ruolo di collante strategico.

La strategia; dove vuoi essere tra un anno, la scelta di cosa produrre, per chi, come comunicarlo, identità e valori…tutto questo prende forma grazie al marketing, è marketing.

Ma il marketing da solo non serve a nulla: per usufruire al meglio delle opportunità che è in grado di offrire, ci vogliono persone entusiaste che vogliono provare idee nuove, diverse dalla concorrenza, dal si-è-sempre-fatto-così. E ci vogliono processi, programmazione e regole precise ma non stringenti per sapere in anticipo cosa fare.

 

Noi ci occupiamo di marketing ed è la nostra passione.

Diffondere una sana cultura del marketing strategico è la nostra missione.